In questa terza edizione del Cypher Bridge abbiamo voluto osare, cercando di organizzare la giornata a Treviso, città ancora totalmente all’oscuro di questa iniziativa. Ragionando col senno di poi siamo felici di comunicare che la risposta è stata più che soddisfacente.

La posizione strategica sotto la SS13 a ridosso della stazione ferroviaria ci ha permesso non solo di convogliare il pubblico e i partecipanti ma bensì di incuriosire pure i passanti e i residenti dei palazzi adiacenti.

La selezione musicale è stata interamente seguita dal mantovano Lorenzo Faglioni aka TJ Scratchavite, il genio delle audio cassette che con il suo fedele cacciavite ha scratchato allo sfinimento usando il mangia nastri.

Una segnalazione particolare pure a Joker e Veron dell’Italian Beatbox Family che hanno dato quel pizzico di pepe mancante alla semifinale. In merito ai partecipanti parliamo di un misto tra volti conosciuti e non, infatti la finale ha visto trionfare Dikson da Padova contro Thebo da Belluno, già noto nel giro di questa street battle.

Per stemperare la tensione abbiamo lasciato pure spazio per un open mic che ha permesso agli MCs eliminati e ai più infottati tra il pubblico di esibirsi con delle proprie strofe. A conti fatti ci siamo resi conto che le città effettivamente presenti sono state Belluno, Verona, Padova, Conegliano, Agordo e Pordenone, un ottimo risultato considerando il progetto ancora in fase di rodaggio.

Approfittiamo per rassicurarvi dicendovi che la ciurma di Rap Pirata Veneto è già al lavoro per la quarta tappa.

News